Indebitamento finanziario netto

Valori in Mln/euro 31.12.2010 31.12.2009 Variazione
Indebitamento finanziario delle attività continuative


A. Indebitamento medio e lungo termine


Prestito obbligazionario (1) 2.728,2 2.643,5 84,7
Finanziamenti a tasso variabile (1)
2.419,3 1.555,7 863,6
Strumenti finanziari derivati (2)
-153,2 -40,6 -112,6
Totale A 4.994,3 4.158,6 835,7
B. Indebitamento (disponibilità) a breve:


Finanziamenti a tasso variabile (quote correnti) (3)
59,7 59,7 0
Titoli a breve termine 0 -500 500
Finanziamenti a breve termine 73,1 40 33,1
Disponibilità liquide -150,1 -0,1 -150
Totale B -17,3 -400,4 383,1
Totale indebitamento finanziario delle attività continuative (*) 4.977,0 3.758,2 1.218,8
Totale indebitamento finanziario delle attività destinate alla vendita -28,3 0 -28,3
Totale 4.948,7 3.758,2 1.190,5
Nel prospetto contabile della Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata:
(1) il saldo corrisponde alla voce “Finanziamenti a lungo termine”;
(2) il saldo corrisponde alla voce “Passività finanziarie non correnti” ed alla voce “Attività finanziarie non correnti” per il valore dei derivati di FVH (200,3 milioni di euro)
(3) il saldo corrisponde alla voce “Quote correnti dei finanziamenti a lungo termine”.
(*) L’indebitamento finanziario netto effettivo delle attività continuative, se si considerano il finanziamento attivo e la posizione netta passiva del c/c di tesoreria di Terna S.p.A. verso RTR, è pari a 4.722,4 milioni di euro.

L’indebitamento finanziario netto registra un incremento di 1.190,5 milioni di euro riconducibile principalmente a:
  • incremento del fair value dei prestiti obbligazionari (84,7 milioni di euro);
  • incremento dei finanziamenti a tasso variabile per 863,6 milioni di euro essenzialmente per l’utilizzo nel mese di settembre della revolving credit facility del 2006 (550 milioni di euro) e per l’erogazione di nuovi prestiti dalla Banca Europea per gli Investimenti (complessivamente pari 373 milioni di euro); la variazione risente altresì del rimborso delle quote in scadenza dei finanziamenti in essere (373 milioni di euro);
  • incremento del saldo netto attivo (+112,6 milioni di euro) riferito agli strumenti derivati, in particolare per:
    • variazione dei derivati di copertura (fair value hedge) dei prestiti obbligazionari per 77,1 milioni di euro, imputabile al decremento dei tassi di interesse verificatosi nel corso del 2010;
    • diminuzione dei derivati di cash flow hedge a copertura dell’indebitamento a tasso variabile per 35,5 milioni di euro;
  • realizzo dell’investimento nei titoli a breve termine emessi da UBS e MPS (500 milioni di euro);
  • accensione di un finanziamento a breve termine per 50 milioni di euro e minor utilizzo netto dell’elasticità di cassa (-16,9 milioni di euro);
  • incremento delle disponibilità liquide del Gruppo (150,0 milioni di euro).

L’indebitamento finanziario delle attività destinate alla vendita è pari a -28,3 milioni di euro ed è rappresentato dal derivato attivo di CFH della società RTR (22,1 milioni di euro) a copertura del finanziamento stipulato a gennaio 2011 - come meglio commentato nei “Fatti di rilievo successivi alla chiusura dell’esercizio”, cui si rimanda - nonché dalle disponibilità liquide su c/c bancario della società Valmontone Energia (6,2 milioni di euro).
L’indebitamento finanziario effettivo delle attività destinate alla vendita è pari a 226,3 milioni di euro se si considera la posizione finanziaria netta passiva di RTR verso Terna S.p.A.